L’associazione

Progetto Museo, dopo 15 anni di attività, si propone come un modello italiano in quanto realtà associativa che, avendo resistito alla concorrenza delle grandi strutture private che operano nel settore della valorizzazione dei beni culturali e della didattica museale, intende coniugare la qualità dei servizi e il sostegno alle istituzioni con la soddisfazione dei lavoratori e degli utenti.

Progetto Museo persegue i seguenti obiettivi:

  • progettare e standardizzare sistemi di accoglienza museale;

  • restare un riferimento per progetti istituzionali, collaborando con quelle istituzioni e realtà culturali sfuggite ai processi di mummificazione che hanno riguardato molte istituzioni italiane;

  • diventare un riferimento per tutte le scuole di ogni ordine e grado che vogliono costruire percorsi didattici fruttuosi nel settore dei beni culturali;

  • sostenere le Associazioni che perseguono scopi comuni, favorendo la cooperazione e la creazione di reti;

  • investire nella formazione continua dei propri soci e collaboratori.

Didattica dell’arte

Progetto Museo, nata nel 1998 fondendo le esperienze delle principali associazioni attive sin dagli anni Ottanta sul territorio napoletano, è costituita da un gruppo di storici dell’arte esperti in progetti di tutela, promozione e valorizzazione dei Beni Culturali, con oltre dieci anni di esperienza nel settore della didattica museale. Competenze che, a partire dal 2000, ha messo a disposizione dell’attuale Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico, Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli, affiancando, nell’ambito dell’ATI Musis, Le Nuvole, Teatro Stabile d’Innovazione per Ragazzi, nella formazione degli operatori didattici e nella progettazione scientifica dell’offerta didattica proposta al pubblico dei cinque musei dipendenti dal Polo Napoletano (Museo di Capodimonte, Museo e Certosa di San Martino, Museo Nazionale della Ceramica Duca di Martina, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, Castel Sant’Elmo).

Imprescindibile obiettivo è, dunque, quello di collaborare con le istituzioni di settore per garantire un dialogo sempre più forte e produttivo fra Museo e Scuola, da sempre luoghi di competenze volte alla formazione e alla crescita culturale e civile delle nuove generazioni e, oggi più che mai, luoghi di resistenza attiva contro i processi di degrado e imbarbarimento dell’individuo e della società.

Da quest’anno, per offrire ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado un supporto informativo e organizzativo sempre maggiore, Progetto Museo mette a loro disposizione l’infopoint stabile di AAA. Accogliere ad Arte che potranno contattare via mail o telefonicamente per:

- avere informazioni su tutta l’offerta didattica curata da Progetto Museo presso i Musei del Polo Napoletano (Musei di Capodimonte, San Martino, Duca di Martina, Villa Pignatelli, Castel Sant’Elmo) e sulle attività della rete museale inserita nel sistema AAA. Accogliere ad Arte (Catacombe di Napoli, Complesso degli Incurabili e del Purgatorio ad Arco, Pio Monte della Misericordia, Museo Filangieri);

– avere un supporto per l’organizzazione delle proprie visite a Musei e siti culturali (prenotazioni, trasporti ecc.);

- chiedere un incontro di orientamento presso la propria scuola con un operatore di Progetto Museo per scegliere le attività didattiche ‘su misura’ rispetto alla propria programmazione curriculare;

- prenotare visite didattiche e itinerari guidati.

Comments are closed