Il Medioevo tra arte e cultura

3La lettura storico-artistica dei dipinti medievali della galleria napoletana, tra i quali il celebre San Ludovico di Tolosa di Simone Martini, consente di approfondire la conoscenza di uno dei periodi storici più significativi della storia di Napoli, segnato dalle scelte culturali e politiche della dinastia angioina.

informazioni:

per chi: prime classi secondaria di I grado / secondaria di II grado

durata: h 1.30

costo: € 90,00 a gruppo (max 30 alunni)

Le scuole e i gruppi dovranno portare richiesta d’ingresso al museo su carta intestata con nominativi di tutti i partecipanti.

Si consiglia di indossare abiti e scarpe comode per possibilità di seduta a terra.

Il sito non ha guardaroba e deposito bagagli.

prenotazioni: musis ufficio scuola 848 800 288; dai cellulari, dall’estero e dai telefoni non abilitati 06 39967050 lunedì-venerdì 9.00-18.00; sabato 9.00-14.00

Tipologia dell’attività: visita a tema.

Descrizione dell’attività: la visita si svolge come una piacevole e inusuale lezione che, analizzando come fonti iconografiche una selezione di opere databili fra fine Duecento e inizio Quattrocento, consente di integrare e approfondire, con approccio interdisciplinare, la programmazione didattica curriculare di letteratura, storia e storia dell’arte del periodo medievale. Dopo una lettura approfondita dei dipinti selezionati e attraverso una “percezione attiva”, gli alunni comprenderanno quanto l’opera d’arte sia il risultato delle dinamiche sociali, politiche, economiche ed artistiche del preciso momento storico durante il quale è stata prodotta.

Opere analizzate:

Masolino da Panicale, Fondazione della chiesa di Santa Maria Maggiore a Roma

Masolino da Panicale, Assunzione della Vergine

Masaccio, Crocifissione

Giovanni da Taranto, San Domenico

Ignoto pittore campano, Santa Maria de Flumine

Andrea Vanni, San Giacomo apostolo

Lippo Vanni, Redentore Benedicente

Roberto di Oderisio, Crocifissione e Madonna dell’Umiltà

Maestro delle Tempere francescane, Madonna dell’Umiltà

Manifattura di Nottingham, Polittico con Storie della Passione

Simone Martini, San Ludovico di Tolosa

Descrizione della sezione del Museo interessata dalla visita: la visita si svolge nelle prime sale della Collezione Farnese, al primo piano del museo, e si conclude al San Ludovico di Tolosa di Simone Martini, esposto al secondo piano. Qui, la “Galleria napoletana” documenta la storia delle arti figurative a Napoli attraverso opere eseguite da artisti meridionali o da maestri come Simone Martini, Tiziano e Caravaggio che vi inviarono o vi lasciarono opere prestigiose, ed evidenzia il ruolo strategico della città partenopea quale grande capitale europea e importante crocevia di scambi culturali tra le differenti tradizioni figurative dell’area mediterranea.

Obiettivi didattici:

  • stimolare l’osservazione;

  • approfondire l’iconografia, lo stile e la tecnica della pittura medievale;

  • approfondire la storia, la cultura e l’arte del Medioevo a Napoli;

  • indagare le vicende personali e artistiche dei principali artefici della pittura medievale a Napoli.

Informazioni sul sito

Museo di Capodimonte, Via Miano, 2 – 80131 – Napoli

Apertura 8.30/19.30: ingresso consentito fino alle 18.30; chiuso il mercoledì.

Al momento della stesura della presente proposta, solo a titolo indicativo, il costo del biglietto d’ingresso (a persona) al Museo di Capodimonte è: intero € 7,50; ridotto: € 3,75; dopo le ore 14.00 il costo del biglietto intero è di € 6,50; gratuito: per i cittadini della Unione Europea sotto i 18 anni (portare un documento d’identità), docenti accompagnatori. Ulteriori informazioni sul Museo Nazionale di Capodimonte e aggiornamento costi dei biglietti d’ingresso: www.polomusealenapoli.beniculturali.it

per arrivare

Tangenziale uscita Capodimonte, seguire le indicazioni per il Museo.

I commenti sono chiusi