Signori in carrozza!

24Nei rinnovati spazi del Museo delle Carrozze sarà possibile osservare le differenti tipologie di quello che fu il mezzo di trasporto più utilizzato fino all’avvento dell’automobile. Durante il laboratorio, calessi e carrozze, insieme ai raffinati finimenti e bardature per cavalli, offriranno preziosi spunti per la creazione di avveniristiche ed ‘ecologiche’ vetture utilizzate poi per una divertente gara finale.

 

informazioni:

per chi: scuola primaria / prime classi secondaria di I grado

durata: h 2.00

costo: € 130,00 a gruppo (max 30 alunni)

Le scuole e i gruppi dovranno portare richiesta d’ingresso al museo su carta intestata con

nominativi di tutti i partecipanti. Si consiglia di indossare abiti e scarpe comode per possibilità

di seduta a terra. Il sito non ha guardaroba e deposito bagagli.

prenotazioni: musis ufficio scuola 848 800 288; dai cellulari, dall’estero e dai telefoni

non abilitati 06 39967050 lunedì-venerdì 9.00-18.00; sabato 9.00-14.00

Tipologia dell’attività: visita guidata + laboratorio

Descrizione dell’attività: il percorso di visita si svolge all’interno del Museo delle carrozze da poco riaperto al pubblico. Dopo una breve introduzione sulla storia della carrozza come mezzo di trasporto utilizzato da una società di tipo borghese nei secoli XIX e XX, gli alunni, guidati dall’operatore didattico, scoprono oggetti appartenenti a un mondo lontano e a loro in parte sconosciuto. I giovani visitatori possono ammirare e imparare a riconoscere le varie tipologie di antiche carrozze e di finimenti quali sellini, bardature, frustini, redini e imboccature.

Durante la fase laboratoriale, che si svolge negli spazi della vasta e luminosa veranda di Villa Pignatelli, i ragazzi sono invitati, utilizzando semplici materiali (cartoncini, sagome, pennarelli), a creare il loro fantasioso e bizzarro mezzo di locomozione. Su un percorso prestabilito, i ‘giovani inventori’, divisi in squadre, fanno avanzare le loro ‘vetture’, ma solo la squadra che risponde correttamente alle domande relative al percorso di visita raggiungerà il traguardo prima delle altre.

Descrizione della sezione del Museo interessata dalla visita: la visita si svolge all’interno del Museo delle carrozze, intitolato al generoso donatore dell’originario nucleo, il Marchese Mario d’Alessandro di Civitanova, e ospitato dal 1975 nel prolungamento della fabbrica delle antiche scuderie situate al piano terra della palazzina Rothschild, all’interno del giardino di Villa Pignatelli. Alla donazione del Marchese di Civitanova del 1962 seguirono quelle del conte Dusmet, del marchese Spennati, del conte Leonetti, della signora Strigari e dell’architetto De Felice, che curò anche l’allestimento del primo Museo, oggi completamente rinnovato dal recente restauro e riallestimento. Ai trentaquattro esemplari di carrozze e calessi di produzione francese, inglese e italiana raggruppati per tipologie si affiancano numerosi finimenti in cuoio, fruste, frustini, morsi, accessori e capi di abbigliamento, che testimoniano la pregevole qualità raggiunta dagli artigiani napoletani dell’Ottocento che lavoravano nel settore. Timoni, stanghe, bilance e bilancini sono presentati nella sezione dei calessi. Didascalie esplicative, pannelli didattici e IPAD con le schede tecniche rinviano a tutte le notizie relative alla collezione e ai dati relativi alla costruzione di tutti i modelli esposti.

Strumenti didattici: cartoncini, cartone, sagome, pennarelli

Obiettivi didattici:

  • stimolare l’osservazione;

  • conoscere la carrozza come mezzo di trasporto e tutti gli accessori ad essa connessi;

  • conoscere gli usi e costumi dell’epoca;

  • sviluppare le capacità di manipolazione;

  • potenziare le capacità immaginative e creative, le abilità e le competenze individuali.

Informazioni sul sito

Museo Diego Pignatelli Aragona Cortes, Riviera di Chiaia, 200 – 80121 – Napoli

apertura 8.30/14.00, la biglietteria chiude un’ora prima; chiuso il martedì

Al momento della stesura della presente proposta, solo a titolo indicativo, il costo del biglietto d’ingresso (a persona) a Villa Pignatelli è: intero € 2,00; ridotto € 1,00; gratuito: per i cittadini della Unione Europea sotto i 18 anni (portare un documento d’identità), per i docenti accompagnatori.

Ulteriori informazioni sul Museo Diego Pignatelli Aragona Cortes e aggiornamento costi dei

biglietti d’ingresso: www.polomusealenapoli.beniculturali.it

per arrivare

– autostrada o strada statale: uscita Napoli – via Marina, proseguimento per via Acton e Riviera di Chiaia

– metrò linea 2: fermata p.zza Amedeo
– funicolare di Chiaia: fermata parco Margherita

I commenti sono chiusi