Un Bosco Reale per TUTTI. III edizione

Servizi educativi del Museo e Real Bosco di Capodimonte, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Il Tulipano e le  associazioni Autism AID – Famiglie in Rete, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Univertistà degli Studi di Napoli “Federico II”,  propongono la terza edizione di Un Bosco Reale per TUTTI, programma di incontri dedicato a ragazzi disabili e alle loro famiglie che, per la prima volta, si avvale anche della consulenza e della collaborazione del Dipartimento di Scienze Motorie e del Benessere dell’Università di Napoli “Parthenope”.

I tre incontri programmati per la primavera 2019 vedranno i ragazzi impegnati in laboratori di botanica e attività ludico-sportive che si svolgeranno nel Real Bosco, mentre i genitori che lo vorranno potranno partecipare, in tutta tranquillità, alle visite a tema gratuite loro dedicate dagli storici dell’arte di Progetto Museo.

Sabato 6 aprile ore 10.00
Museo e Real Bosco di Capodimonte: alla scoperta di tesori nascosti  

Per il primo incontro di primavera, sia le attività programmate nel Bosco per i ragazzi ‘speciali’ che quelle destinate ai loro genitori al secondo piano del Museo saranno accomunate dallo stesso obiettivo: svelare gli immensi tesori botanici e artistici, talvolta nascosti, del Real Bosco e del Museo di Capodimonte.  Mentre i ragazzi saranno condotti, attraverso percorsi studiati per loro, alla scoperta di specie botaniche rare ed esotiche, i loro familiari visiteranno la mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere, che svela al pubblico del Museo ben 1220 opere, tra dipinti, sculture, arazzi, porcellane, armi e oggetti di arti decorative, provenienti unicamente dai cinque depositi di Capodimonte e finora pressoché sconosciute.

Sabato 11 maggio ore 10.00
La bellezza del ‘naturale’ da Caravaggio al Real Bosco  

La presenza della mostra Caravaggio. Napoli, dedicata ad approfondire la produzione dei due soggiorni napoletani del grande genio della pittura del Seicento e la sua influenza sull’ambiente artistico partenopeo, offre lo spunto  per ragionare sulla grande rivoluzione in chiave naturalista da lui avviata nel modo di rappresentare uomini e cose: tema conduttore del percorso di visita all’esposizione dedicato ai genitori, ma anche dei laboratori botanici e ludici destinati ai ragazzi nel Real Bosco, dove potranno apprezzare tutta la bellezza e la potenza del ‘naturale’.

Sabato 8 giugno ore 10.00
Aspettando l’estate: ma quante forme hanno l’acqua e l’aria?

L’arrivo del caldo e della bella stagione sarà salutato da un programma di attività ludico-artistiche dedicate al tema dell’acqua e dell’aria nella mutevolezza delle loro forme, così come espresse in natura e nelle opere di alcuni dei maggiori artisti contemporanei.

Durante la visita-gioco e il successivo laboratorio, le opere e le installazioni di Warhol, Kounellis e Paladino, di Mattiacci, Buren e Fabro, di Mertz, Pistoletto e Marisa Albanese, opportunamente selezionate nella Sezione di arte contemporanea  del Museo,  verranno utilizzate per stimolare la creatività e l’attenzione dei ragazzi ‘speciali’, dando ai genitori il piacere di interagire con loro e sperimentando tutti insieme nuove modalità di espressione, per scoprire le infinite possibilità di realizzare, costruire e inventare offerte dall’arte e dalla natura.

 

Per ogni incontro un genitore o accompagnatore avrà diritto all’ingresso gratuito.

Per maggiori informazioni e per prenotazioni scrivere a: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it 

o telefonare allo 081 7499130.

I commenti sono chiusi